Venerdì 23 febbraio alle ore 17.00  inaugura presso il Museo delle Mura (Via di Porta San Sebastiano n. 18) una raffinata ricerca intorno al tema della comunicazione. Sei artiste si ritrovano insieme in un progetto dal titolo significativo come quello di “Murmures”, traduzione di sussurri, mormorii, per cercare un antidoto all’incomunicabilità dei nostri tempi, un punto di equilibrio attraverso l’arte. Donne che seguendo i propri codici personali, coerenti seppur mai uguali anche all’interno di ogni singola ricerca, danno voce al proprio intimo facendo uso dei mezzi a loro più congeniali: Silvia Beccaria con la Fiber Art, Tonina Cecchetti attraverso sculture di argilla e tessuto, Silvia Granata con un’installazione di elementi in porcellana, Mirna Manni tramite sedimentazioni scultoree dalle superfici tormentate ed erose, Sabine Pagliarulo e le pulsazioni vitali del suo linguaggio ceramico ed infine,  Simona Poncia attraverso fotografie di attimi di vita quotidiana.

Le opere in mostra raccolgono la sfida di rappresentare l’immateriale, in particolare il suono significativo, la parola e la comunicazione in una cornice particolare e ricca di storia come quella rappresentata dal Museo delle Mura.

Questo progetto abilmente curato da Domenico Iaracà è promosso da Roma Capitale, l’Assessorato alla Crescita culturale, la Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e vede la collaborazione della Galleria Honos Art, da sempre in prima linea nella commistione dei linguaggi culturali dell’arte contemporanea.

La mostra sarà visitabile dal 24 febbraio all’8 aprile 2018 dal martedì alla domenica dalle ore 09.00 alle 14.00 (ingresso gratuito).

 

 

www.museodellemuraroma.it

www.museiincomune.it

https://www.facebook.com/events/151401208894155/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *